Certificato penale per i dipendenti dei parchi divertimento?

Certificato penale per i dipendenti dei parchi divertimento?

Dallo scorso 7 Aprile è necessario acquisire il certificato penale del casellario giudiziale obbligatorio per stipulare nuovi contratti di lavoro, che riguardino i dipendenti a contatto con minori. Il 6 Aprile è infatti entrato in vigore il decreto legislativo 39/2014 che attua la “Direttiva europea relativa all’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile”.

La norma prevede che a provvedere debbano essere i datori di lavoro, per “lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori”. Ovviamente la gestione di attrazioni, parchi di divertimento, parchi avventura, laser game  ed attrezzature ludico sportive rientra nel campo di applicazione del provvedimento.

L’11 aprile il Ministero del lavoro, con propria circolare prot. 37/0007175/MA008.A001,  ha finalmente chiarito che l’adempimento va “circoscritto alle sole attività professionali che abbiano come destinatari diretti i minori e cioè quelle che implichino un contatto necessario ed esclusivo con una platea di minori (ad esempio insegnanti di scuole pubbliche e private, conducenti di scuolabus, animatori turistici per bambini/ragazzi, istruttori sportivi per bambini/ragazzi, personale addetto alla somministrazione diretta di pasti all’interno di mense scolastiche ecc.). Rimangono, pertanto, al di fuori della previsione normativa quelle attività che non hanno una platea di destinatari preventivamente determinabile in quanto rivolte ad una utenza indifferenziata, ma dove è comunque “possibile” la presenza di minori”.

Sul sito del Ministero della Giustizia è possibile prelevare il modulo di richiesta del certificato alla locale Procura della Repubblica.